Leggi tutto l'articolo

eritromicina was discovered in 1952 by McGuire and his collaborators in the metabolic products of Streptomyces erythreus. This microorganism was isolated from a soil sample taken in the Philippines. Clarithromycin and azithromycin are semisynthetic derivatives of erythromycin.

Macrolidi (eritromicina, claritromicina e azitromicina) derive their name from the macrocyclic lactone ring with which at least one deoxysaccharide is bound. Clarithromycin differs from erythromycin by a methyl group substituting hydrogen for the hydroxyl group at position 6, and in azitromicina, the lactone ring contains an additional nitrogen atom with a methyl group attached to it. Due to these structural differences, azitromicina e claritromicina are more stable in an acidic environment, better penetrate into tissues and have a broader spectrum of action

Meccanismo di azione

azitromicinaI macrolidi sono antibiotici batteriostatici that suppress protein synthesis by reversible binding to the 505 subunit of ribosomes. Macrolides act on the same target as chloramphenicol, competitively inhibiting its binding to ribosomes. The change in the 50S subunit of the ribosomes due to a mutation, which disrupts the binding of macrolides to the target, leads to the development of drug resistance. In contrast to chloramphenicol, which prevents the formation of a peptide bond, macrolides act at the stage of translocation XCHARX the transfer of the newly synthesized peptidyl-tRNA molecule and the aminoacyl segment of the ribosome to the peptidyl region.

I batteri Gram-positivi accumulano quasi 100 volte più eritromicina rispetto ai batteri gram-negativi.

Nel mezzo alcalino, l'attività antimicrobica della preparazione è molto più alta, probabilmente perché in una forma non ionizzata che predomina a pH elevato, penetra molto meglio nelle cellule batteriche.

La resistenza acquisita ai macrolidi è dovuta a tre meccanismi principali:

  • escrezione attiva del farmaco dalla cella (in stafilococchi il vettore è codificata dal gene MRSA, nel gene Streptococcus pyogenes mefA, in Streptococcus pneumoniae - gene MEFE)
  • una diminuzione dell'affinità dei ribosomi al farmaco dovuta alla loro metilazione sotto l'azione di un enzima metiltransferasi indotto o costitutivo (questo enzima è codificato dai geni ermin, erbB e ermin)
  • idrolisi di macrolidi da esterasi di enterobatteri (Barth61dmy et al., 1984).

The second mechanism, mediated by the genes ermin, causes stability not only to macrolides, but also to lincosamides and streptogramins (phenotype MLSB). All these drugs act on the same target, the methylation of which leads to the formation of resistance. There is another mechanism of resistance to macrolides, found in Bacillussubtilis, Campylobacter spp. and Gram-positive cocci. It is caused by chromosomal mutations that alter the structure of the protein of the 508 subunit of the ribosomes.

Application of azithromycin

A seconda del patogeno e la gravità dell'infezione, la dose di eritromicina per la somministrazione orale negli adulti è di solito 1-2 g / die in dosi diverse (di solito il farmaco viene assunto ogni 6 h). Anche con una dose di 8 g / die all'interno per i mesi 3, l'eritromicina è ben tollerata. Se possibile, eritromicina ed eritromicina stearato non devono essere assunti immediatamente prima dei pasti e immediatamente dopo (ciò non si applica all'eritromicina estolato e all'eritromicina etil succinato). Nei bambini, l'assunzione giornaliera per somministrazione orale è 30-50 mg / kg in dosi divise 4; con infezioni gravi può essere raddoppiato. L'iniezione intramuscolare non è raccomandata, poiché le iniezioni sono dolorose. I preparati per somministrazione endovenosa (eritromicina glucoeptonato o eritromicina lattobionato) sono utilizzati in infezioni gravi, come il morbo di legionario. La dose abituale è 0.5-1 g IV ogni ora 6. Nel trattamento dell'eritromicina con glucoeptonato alla dose di 1 g EV ogni 6 ore per le settimane 4, non sono stati osservati effetti collaterali significativi, ad eccezione della tromboflebite nel sito di venopuntura.

La claritromicina viene rilasciata sotto forma di compresse, polvere per la preparazione di una sospensione per ingestione e polvere per la preparazione di una soluzione per iniezione. Il farmaco viene solitamente prescritto 2 volte al giorno. Per le infezioni lievi e moderate nei bambini di età superiore a 12 e negli adulti, una singola dose è mg 250. Se l'infezione è grave (ad esempio, polmonite) o causata da un microrganismo per il quale la claritromicina non è molto attiva, una dose singola viene aumentata a 500 mg. Negli studi clinici, ai bambini di età inferiore a 12 sono stati prescritti 7.5 mg / kg 2 volte al giorno. Le compresse a lunga durata d'azione, contenenti 500 mg di claritromicina, prendono 2 pezzi 1 al giorno.

L'azitromicina viene rilasciata sotto forma di compresse, sospensione per l'ingestione e polvere per la preparazione di una soluzione di iniezione. Dentro il farmaco somministrato per 1 un'ora prima dei pasti o 2 ore dopo aver mangiato. Nel trattamento della polmonite acquisita in comunità, faringite, infezioni della pelle e del tessuto sottocutaneo a livello ambulatoriale, una dose saturazione di 500 mg è dato il primo giorno, e una dose di 250 manutenzione mg / die dal giorno 2 al giorno 5. Per il trattamento e la prevenzione delle infezioni, i pazienti con AIDS usano dosi più elevate. Allo stesso tempo, per scopi terapeutici, l'azitromicina è prescritta a una dose di 500 mg / die in combinazione con uno o più altri farmaci. Per la prevenzione primaria di questa infezione, l'azitromicina viene assunta alla dose di 1200 mg I una volta alla settimana. In uretrite non gonococcica non complicata, 1 g di azitromicina viene somministrato una volta. In una dose di 2 g una volta che il farmaco è efficace nella gonorrea, questo naso non è ampiamente usato per questo scopo.

L'azitromicina dei bambini viene prescritta come sospensione per somministrazione orale. Con otite media acuta e polmonite, 10 mg / kg (non più di 500 mg) sono indicati il ​​primo giorno, e 5 mg / kg / giorno (non più di 250 mg / die) per i prossimi giorni 4. Con angina e faringite, l'azitromicina viene assunta alla dose di 12 mg / kg / die (non più di 500 mg / die) per i giorni 5.

Infezioni da micoplasma. Erythromycin (500 mg orally 4 times a day) reduces the duration of fever, and with myco-plasma pneumonia, promotes faster normalization of the radiographic pattern (Rasch and Mogabgab, 1965). In caso di intolleranza alla somministrazione orale, l'eritromicina viene somministrata per via endovenosa. Con le infezioni micoplasmatiche, anche altri macrolidi e tetracicline sono efficaci.

Malattia del legionario Erythromycin, which was previously the drug of choice for pneumonia caused by Legionella pneumophila Legionella micdadei and other representatives of Legionella spp, is now replaced by azithromycin and fluoroquinolones. L'azitromicina è altamente attiva contro la legionella in vitro, si accumula nei tessuti a concentrazioni più elevate di quanto l'eritromicina sia conveniente nell'uso (è prescritta una volta al giorno) ed è meglio tollerata. La dose è 500 mg per via orale o IV per i giorni 10-14.

Side effects of Azithromycin

L'eritromicina causa raramente gravi effetti collaterali. Allergic reactions include fever, eosinophilia and rash, which can be observed individually or in combination with each other. After the drug is discontinued, the symptoms quickly disappear. The most serious side effect is cholestatic hepatitis. It is caused mainly by erythromycin estolate, very rarely dosaggio azitromicinaeritromicina ethyl succinate or erythromycin stearate. The disease begins approximately 10-20 days after the beginning of treatment with nausea, vomiting and cramping pain in the abdomen. The pain is often the same as when | acute cholecystitis, which may serve as an excuse for unnecessary surgical intervention. Soon there is jaundice, sometimes accompanied by fever, leukocytosis, eosinophilia and increased activity of aminotransferases. When liver biopsies are detected, cholestasis, periportal infiltration by neutrophils, linfociti ed eosinofilie qualche volta necrosi di epatociti. Manifestazioni di epatite raramente persistono più di alcuni giorni dopo l'interruzione della terapia. Forse l'epatite colestatica si verifica in seguito a una reazione allergica all'estratto di eritromicina. Forse un leggero aumento dell'attività degli enzimi epatici nel siero.

In caso di ingestione, specialmente in dosi elevate, l'eritromicina causa spesso dolore epigastrico, talvolta piuttosto grave. Con l'introduzione IV, sono possibili anche disturbi gastrointestinali - dolore cramping all'addome, nausea, vomito, diarrea. È dimostrato che l'eritromicina aumenta la motilità del tratto gastrointestinale, legandosi ai recettori della motilina. I disturbi gastrointestinali sono dose-dipendenti e sono più comuni nei bambini e nei giovani. Infusione più lunga (entro 1 h) e la prescrizione di glicopirrogenazione del bromuro ammorbidiscono questi sintomi. L'iniezione endovenosa del farmaco a una dose di 1 g, anche se diluita in un grande volume di liquidi, è spesso accompagnata da tromboflebite. Con una introduzione lenta, il rischio di questa complicazione è ridotto.

Risultati visualizzati 3